Dunkin’(Donuts) nel mondo e la strana storia dell’Italia

Homer Simpson non smetterebbe mai di mangiarle e Peter Griffin le prova per la prima volta a Springfield come specialità della casa. Di cosa stiamo parlando?

Sembra un indovinello, ma in realtà la risposta è molto chiara: ovviamente delle morbide e fragranti ciambelle glassate o donuts!

Family Guy-Simpsons Crossover Review: What Happened When Peter Met Homer,  What The Deuce Vs Eat My Shorts, Twitter Reaction

La loro origine risale agli inizi dell ‘800 e sono caratterizzate dal tradizionale buco al centro e da una doratura perfetta, che le rende profumate e soffici al punto giusto.

Conosciute un po’ovunque, a farne una vera e propria tradizione per colazione e per merenda è stato Dunkin’ Donuts, una multinazionale americana con punti vendita in (quasi) ogni paese.

Con circa 12.900 sedi in 42 paesi, attualmente Dunkin’ è una delle più grandi catene di caffetterie e negozi di ciambelle e krapfen al mondo.

Dunkin' Donuts has opened its first-ever Manchester branch in the city  centre today – Proper Manchester

La nascita di Dunkin’ Donuts

Il primo negozio di Donuts è stato aperto da William Rosenberg col nome di Open Kettle, nel 1948. Era precisamente un ristorante che vendeva ciambelle e caffè a Quincy, nel Massachusetts, ma nel 1950 cambiò il nome in Dunkin’ Donuts.

L’idea di vendere unicamente caffè e ciambelle è nata al signor Rosenberg dopo le sue esperienze di vendita di cibo nelle fabbriche e nei cantieri, dove ciambelle e caffè erano i due articoli più richiesti. 

Da quel momento in poi, nel 1998 il marchio crebbe in una maniera esponenziale fino a raggiungere 2.500 sedi in tutto il mondo con 2 miliardi di dollari di vendite annuali. Inoltre, qualche anno dopo per contrastare qualsiasi forma di concorrenza acquistò anche due catene rivali: Mister Donut e Dawn Donuts.

Nel corso degli anni ha poi preferito abbreviare il nome in Dunkin’, volendo in questo modo spostare l’attenzione dalle ciambelle a tutti gli altri prodotti di punta che offriva, come il caffè.

Il menù

Dunkin’ Donuts nel suo menù offre un’ampia gamma di prodotti da poter consumare a colazione o durante un break.


I prodotti principali presenti in negozio sono: ciambelle, munchkins, prodotti al forno, bevande calde e bevande fredde.

Le ciambelle

Le ciambelle sono senza dubbio il prodotto d’eccellenza della catena. I gusti classici, sempre presenti all’interno degli store di tutto il mondo, sono precisamente 12 e comprendono creme brulee, crumble di mele, biscotto, cioccolato e caramello.
Esistono inoltre tantissimi altri gusti che cambiano giorno per giorno, in edizione limitata.

Dunkin' Donuts' New Store Has A Drive-Thru Just For Mobile Orders

I munchkins

I munchkins sono invece dei piccoli dolcetti freddi dalla forma sferica, disponibili al gusto classico (con glassa) e al cioccolato.

Send Dunkin Donuts to Pakistan | Send Birthday Gifts to Pakistan

Prodotti al forno

Per gli amanti dei lievitati al forno e dei classici cookies, Dunkin’ offre anche friabili croissants al burro, al cioccolato e ai lamponi e croccanti cookies al cioccolato e al caramello salato.

Dunkin' sees p.m. potential in simplified menu | 2018-04-27 | Food Business  News

Bevande calde

Uno dei capisaldi di Dunkin’ è senza alcun dubbio il caffè, che propone in diverse varianti insieme a tutte le altre bevande che ne derivano come cappuccino, latte macchiato, cioccolata calda e chai latte.

Bevande fredde

La vera novità risiede però nelle bevande fredde. Sono infatti presenti gusti e formati che difficilmente si trovano altrove, come: latte chai congelato, frozen dunkin’ coffee, macchiato ghiacciato, latte ghiacciato e limonata alla fragola e frutto della passione.

Dunkin's 2020 Fall Line Up Is Here And It's Beautiful

Dunkin’ Donuts in Italia e nel mondo

Ogni essere umano dovrebbe potersi permettere una ciambella” è quanto Homer Simpson dice a Peter Griffin quando si accorge di non poter pagare le ciambelle. 

Infatti, sebbene stiamo parlando di una multinazionale conosciuta in tutto il mondo, purtroppo non tutti i paesi possono provare queste specialità. 

Troviamo Dunkin’ Donuts in paesi come Brasile, Canada, Stati Uniti, Giappone, Israele, Thailandia, Singapore, Cina, Colombia e tanti altri.

In Europa, invece, troviamo punti vendita in Spagna, Svizzera, Paesi Bassi, Germania, Austria… ma l’Italia?

La storia tra Dunkin’ Donuts e l’Italia è molto curiosa, con un finale totalmente inaspettato. 

Sebbene il nostro paese sia ricco di grandi città che ogni anno vedono milioni di turisti affollare le strade, attualmente in Italia non esiste alcun punto vendita Dunkin’ Donuts. 

L’Italia provò a sperimentare questa nuova cultura nell’estate del 1999, più precisamente nella città di Roma, la grande capitale. Nacquero alcuni negozi Dunkin’ Donuts alla Stazione Termini, a Piazza della Fontana di Trevi, Corso Francia e Via Aurelia, ma dopo appena tre anni il Tribunale di Milano ha dichiarato il fallimento della Sweet & Co Srl, la società che gestiva Dunkin’ Donuts in Italia.

Da quel momento, nessun altro ha tentato nuovamente di portare i negozi Dunkin’ Donuts e Coffee in Italia lasciando il nostro bel paese totalmente alla sprovvista di queste delizie da ormai circa 20 anni. 

Chissà se prima o poi qualcuno accetterà la sfida di aprire nuovamente uno store Dunkin’ Donuts tra le vie di Milano, Roma o Torino, con la speranza che possa andare meglio e che anche l’Italia possa assaporare tutto il gusto dell’originale ciambella glassata.

Nel frattempo, però, i veri amanti delle donuts possono provare a consolarsi con le famose Mrs. Freshley’s Mini Donuts, le amatissime ciambelle americane nate in casa Mrs. Freshely’s, estremamente morbide e gustose che arrivano direttamente a casa tua!

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli