Burro d’arachidi: proprietà, benefici e metodi di utilizzo

Qualsiasi pasticciere, sportivo o amante dei dolci ha provato almeno una volta nella sua vita la crema americana d’eccellenza, quella che più americana davvero non si può.

Stiamo ovviamente parlando del burro d’arachidi, o americanamente chiamato Peanut Butter, una crema liscia ed omogenea che nasce dalla macinatura di arachidi tostate insieme ad una piccola (delle volte inesistente) quantità di zucchero.

È un vero e proprio cult all’interno della cucina americana, utilizzato non solo a colazione, magari spalmato su una fetta di pane insieme al cioccolato o a confetture di frutta, ma anche a pranzo, nella preparazione di piatti salati, per merenda (nella preparazione del fluffernutter) e per preparare dolci come muffin al burro d’arachidi o cheesecake.

La storia del burro d’arachidi

Questa ormai famosissima crema trova le sue radici in un farmacista di Saint Louis, George A. Bayle, il quale inventò questo alimento verso la fine dell’800 come sostituto proteico della carne, ormai troppo costosa e poco accessibile a molte famiglie delle classi meno abbienti. 

Questa crema è stata poi brevettata, per la prima volta, nel lontano 1884 e nel corso degli anni ha saputo imporsi come uno degli alimenti maggiormente consumati in America. È un alimento ricco di proteine vegetali ed ha un considerevole contenuto di grassi (monoinsaturi). Contiene una buona percentuale di fibre e acido linoleico ed è, inoltre, senza glutine e senza lattosio, quindi un prodotto assolutamente vegetariano.

Is Peanut Butter Vegan?

Il burro d’arachidi fa bene?

Il fatto che il burro d’arachidi contenga una buona quantità di grassi porta inevitabilmente a pensare che sia un alimento poco sano. Ma in realtà non è assolutamente così. Certo, ovviamente è necessario non abusarne, ma una serie di studi hanno confermato che le persone che includono regolarmente arachidi o burro di arachidi nella loro dieta hanno meno probabilità di sviluppare malattie cardiache o diabete di tipo 2 rispetto a coloro che, invece, ne fanno un raro consumo.

Inoltre, conferisce un sostanziale senso di sazietà grazie soprattutto alla quantità di fibre presenti. Infatti, alcuni studi hanno dimostrato come un moderato utilizzo di burro d’arachidi nella dieta porti ad un lieve abbassamento del rischio di obesità soprattutto nelle donne. 

Arachidi: proprietà, calorie e controindicazioni - greenMe

Proprietà del burro d’arachidi

Se analizziamo con calma le proprietà del burro d’arachidi, possiamo notare come sia un alimento altamente nutriente. Questo perché, in realtà, fornisce tutti e tre i macronutrienti necessari per una dieta equilibrata in una sola porzione: carboidrati, proteine ​​e grassi. È, inoltre, un’ottima fonte di vitamina E, vitamina B3, vitamina B6, acido folico, magnesio, rame e manganese. Contiene anche vitamina B5, ferro, potassio, zinco e selenio in piccole quantità.

I benefici del burro d’arachidi

Come abbiamo detto, il burro d’arachidi sembrerebbe essere un ottimo alleato anche durante la dieta. 

Infatti, uno studio dell’ International Journal of Obesity and Related Metabolic Disorders rivela che un moderato consumo di arachidi è in grado di accelerare il metabolismo, mentre uno studio della Harvard School of Public Health (effettuato su un campione di circa 51mila donne) ha rilevato che un moderato e costante impiego di burro d’arachidi nella dieta porta ad un leggero abbassamento del rischio di obesità.

Proprietà e benefici del burro di arachidi

Il nutrizionista Anshul Jaibharat afferma inoltre che il burro di arachidi contiene un certo antiossidante chiamato resveratrolo, che è noto per combattere i radicali liberi che possono causare malattie cardiache e cancro. Altri studiosi invece sostengono che il burro di arachidi rallenta l’invecchiamento cellulare e promuove la salute del cuore.

Essendo, inoltre, ricco di niacina e quindi di vitamina B3, aiuta anche a prevenire malattie come il morbo di Alzheimer o altri disturbi della memoria. Questo perché la niacina contenuta nel burro di arachidi aiuta il recupero del danno cellulare del cervello. Riduce inoltre del 25% il rischio di calcoli biliari, abbassa il colesterolo cattivo innalzando quello buono e rafforza le ossa grazie alle grandi quantità di ferro e calcio.

Insomma, altro che fare male… il burro d’arachidi è un vero e proprio toccasana!

Quanti tipi di burro d’arachidi esistono?

Esistono, originariamente, due tipi di burro d’arachidi: la versione creamy e la versione crunchy. Nel primo caso, parliamo di una crema completamente liscia ed omogenea, dove le arachidi vengono tritate così finemente da diventare una vera e propria crema densa e spalmabile. Nel secondo caso invece, e quindi nella versione crunchy, alla vellutata crema di arachidi si aggiungono dei pezzettini più o meno grossi di arachidi, che conferiscono alla spalmabile una nota croccante.

Le varianti al cioccolato

Per i più golosi e amanti del sapore del burro d’arachidi mixato al cioccolato, è nata la crema spalmabile New Hero Choco Peanut Butter, nella versione Creamy (e quindi cremosa) e nella versione Crunchy (con pezzetti di arachidi intere). 

Un prodotto studiato ed elaborato dallo Zio insieme ai suoi fidati collaboratori che unisce e mescola alla perfezione due ingredienti estremamente amati e di indiscussa bontà: cioccolato e burro d’arachidi. 

Il cioccolato infatti, con la sua dolcezza, smorza il retrogusto leggermente salato delle arachidi facendo così diventare la crema versatile e perfetta per diverse occasioni.

C’è chi la utilizza per farcire pan di spagna, insieme allo yogurt o ai pancakes… ma in realtà la stragrande maggioranza la divora direttamente dal barattolo!

Come utilizzare il burro d’arachidi

Il burro d’arachidi risulta essere, in cucina, un ingrediente incredibilmente versatile, perfetto per la preparazione di piatti sia dolci che salati.

Viene utilizzato non solo a colazione o a merenda, tipicamente spalmato su una fetta di pane bianco insieme ad un sottile strato di marmellata (alle fragole o ai mirtilli), ma anche per preparare dei sandwich veloci (come nel caso del Fluffernutter), spalmato su una fetta biscottata o sui biscotti.

Si presta inoltre anche alla preparazione di dolci come muffin, cheesecake, biscotti o cioccolatini.

Per quanto riguarda i piatti salati invece, il più famoso è sicuramente il sandwich con burro d’arachidi, banana e pancetta… il panino preferito di Elvis Presley!

A Low-Calorie Elvis Sandwich Recipe | Eat This Not That

Dove acquistare il burro d’arachidi?

È possibile acquistare il burro d’arachidi in moltissimi supermercati e punti vendita, ma raramente si riesce a trovare un peanut butter dal sapore e dalla consistenza originale americana. American Uncle, dopo un’attenta analisi ed uno studio costante, è riuscito a creare un burro d’arachidi che non solo presentasse un gusto da capogiro ma che fosse anche ricco di vitamine, proteine, potassio e magnesio. Nasce così il New Heroes, sia nella versione creamy con il New Heroes Peanut Butter Creamy, sia nella versione crunchy con il New Heroes Peanut Butter Cunchy. Il burro d’arachidi perfetto, per il proprio benessere e il proprio palato.

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli